Si volta pagina!

Credo sia davvero arrivato il momento di voltare pagina, una volta per tutte.

In fondo, chi ci sta male, sono solo io!

Cercherò di vivere il presente, senza pensare più al passato e preoccuparmi del futuro! Cercherò di essere più ottimista e di prendere le cose molto alla leggera. La mia eccessiva sensibilità, che credevo fosse un pregio, si è rivelata per me fonte di sofferenza e inquietudine.

In dietro non si torna. Il presente posso cambiarlo, se voglio.

Ma per ora, voglio solo vivere, non voglio più piangermi addosso. In fondo sono circondata da persone che mi vogliono veramente bene. E se sono stata serena fino a meno di un mese fa, non vedo perché non dovrei riuscirci di nuovo!

E poi c’è questo blog, che mi permette di buttar fuori tutto quello che sento e provo, senza paura di nascondermi!

Le mie priorità saranno:

         Studiare e lavorare sodo per migliorare la mia precaria condizione lavorativa;

         Cercare di essere felice, impegnandomi seriamente;

         Uscire, uscire, uscire…

         Avere a che fare il meno possibile con le persone che mi creano solo ansie!

         Cercare di entrare a far parte di un coro, impresa assai ardua, viste le mie pessime capacità canore!

         Ridere, ridere, ridere…

         E soprattutto…beh, questa è una cosa che ho dentro!

 Deve maturare prima in me la convinzione di poterlo fare, e volerlo! Se ci riuscirò, riporterò i risultati!

Mi sento di nuovo persa, come un anno fa!Non riesco a controllarmi! E’ un vortice che mi trascina! Sono insoddisfatta di tutto, del lavoro, della vita che conduco, alquanto piatta, e nonostante io abbia un ragazzo non riesco a trovare consolazione e rifugio!Forse sono sbagliata io! Ma il tempo passa e le situazioni non cambiano, sono stagnanti. Sono laureata da quattro anni e non ho trovato uno straccio di lavoro serio! Solo formazione su formazione, lavoretti da quattro soldi che ti fanno perdere l’identità! Cerco di dare una svolta alla situazione lavorativa, e oggi leggo che la nuova finanziaria prevede tagli al pubblico, come è giusto che sia, tagli al numero di insegnanti…ops…io ho appena fatto uno di quei concorsi che, se li superi, ti permettono di insegnare…ma dove? Ora non vogliono più insegnanti! E allora mi chiedo, perché continuare a prendere in giro la povera gente con questi concorsi/corsi che costano 2500 euro!!!Non finisce qui, verranno assunti in pubblica amministrazione solo quelli che ci lavorano da diversi anni e sono lì a tempo determinato!I privati non ti vogliono perché non hai esperienza! Cosa ci rimane?Ah, sì, la libera professione….non pagata!Pessimismo? No, solo realismo! So che non sono l’unica in questa situazione, però tutto ciò mi devasta mentalmente! Non c’è una sola certezza economica! Il tutto si aggiunge alla mia precarietà emotiva, dovuta a paranoie mentali sul tema “uomini, questi sconosciuti”!Ma esistono ancora veri uomini?

Ieri giornata no!

A lavoro abbiamo fatto una riunione, e l’invidia di un collega ha creato subbuglio! E’ arrivato ad insinuare, davanti al mio capo, che io in un anno ho perso tempo e non ho lavorato! Uscita da lavoro il nervosismo era tale che, alla fermata dell’autobus non riuscivo a trattenere le lacrime! Scivolavano contro la mia volontà sul mio viso, senza che io potessi fare nulla. Arrivata in stazione mi sono resa conto che avevo perso quasi tutti i mezzi per tornare al mio paesello, tranne un autobus! Unico neo: quest’autobus mi avrebbe lasciato in un paese vicino e avrei comunque dovuto prendere un altro mezzo. L’ho preso e sono arrivata a casa mia alle 21.30, affamata, stanchissima… Ma ahimè, mi madre non stava bene a causa di un fortissimo mal di testa, e così ho dovuto preparare la cena per me e per mio padre, ho lavato i piatti e sono corsa in camera a chiamare il mio amore. Ma il mio pessimo umore mi ha fatto dire una cosa brutta e lui, giustamente, se l’è presa! Oggi va un po’ meglio, ma solo un po’! Infatti, appena sveglia, pensieri angoscianti hanno invaso la mia mente! Vorrei essere con il mio amore, vorrei essere certa che le cose tra noi andranno come voglio, ma non so! Le distanze, il lavoro che non c’è! Oggi mi immaginavo già fra qualche anno zitella e acida e senza un lavoro gratificante. Ora penso ad un concorso che ho fra pochi giorni nella speranza di migliorare la mia condizione lavorativa e credo che non lo supererò, vista la grande difficoltà!

Giornata di pioggia…e non solo

Sembra proprio che sia iniziato l’autunno! Aria fresca, cielo scuro, pioggia battente ed umore non proprio altissimo, nonostante il romantico pomeriggio trascorso al mare con il mio amore, che non vedevo da 21 giorni! Naturalmente il mio malumore non è legato a lui, almeno non direttamente! Ho sentito la mia cara amica stamattina e mi ha detto che è giù perché la sua storia non va come vorrebbe, e fortunata me, invece, che non ho problemi! Magari fosse così! In realtà mille pensieri si affollano nella mia testa! Venerdì ho un concorso, e dopo quel concorso io e il mio lui parleremo del nostro futuro, per cercare una soluzione! Opzione a: lo supero! Altri due anni lontani e poi chissà… Opzione b: (assai probabile) non lo supero: un anno lontani e poi ??????????? In entrambi i casi c’è poco di che essere felici o sereni! Sarà che mi hanno soprannominata Dolores, perché sono sempre eccessiva nelle esternazioni di preoccupazioni ma ora più che mai, il mio futuro mi terrorizza! Meglio non pensarci oggi! Si profila un pomeriggio entusiasmante, se il tempo permette: il mio amore farà shopping e io lo accompagnerò e ricerca di un pensierino per il battesimo della nipotina! Stasera al cinema per vedere “Pirati dei Caraibi”! Ho già visto il primo “La maledizione della prima luna” e mi è piaciuto tanto! Spero che questo non mi deluda!

Quando…

Quando avvicini la tua mano
al mio viso le mie gote si infiammano

Quando i tuoi occhi, così profondi,
così veri, incrociano i miei
annego in uno stato di beatitudine

Quando tu sei vicino a me
ogni parte di me è in dolce sussulto

La mia bocca vorrebbe proferire
mille parole, per esprimere ciò che sente….
Ma è solo desiderosa di unirsi alla tua
E quando succede…la pace e la gioia
si impossessano di me,
un fluido caldo mi scorre dentro
donandomi sensazioni indescrivibili

La vita…

Com’è strana la vita!Sembra tutto scorrere in modo fluido, senza grandi emozioni per un periodo, e poi..zac!All’improvviso incontri qualcuno che ti fa tornare indietro nel tempo, che ti riporta alla mente fotogrammi di momenti bellissimi, ma anche di momenti da cancellare!Come un fiume in piena, in pochi secondi la testa è invasa da fotografie, serate all’insegna della spensieratezza….sorprese della vita, che la rendono unica, emozionante, malinconica a volte!E’ successo proprio questo oggi! Ho rivisto dopo 4 anni una persona molto vicina all’uomo che ha condiviso con me otto anni. Fa sempre piacere rincontrare persone interessanti come lui, peccato che portino con sé i ricordi belli ma soprattutto quelli brutti!