La storia del dottor Bach e dei suoi fiori

Sempre più spesso mi è capitato di trovare in giro, in farmacia o semplicemente pubblicizzati su cartelloni e riviste, flaconcini di “fiori di Bach”. Mi sono sempre ripromessa di capire quali potessero essere i benefici di questo ritrovato naturale, e soprattutto, chi fosse questo signor Bach. Ed ecco soddisfatta la mia curiosità.

Il signor Bach nacque nel 1886 a Moseley, cittadina della campagna gallese.

La sua spiccata sensibilità nei confronti di ogni forma vivente lo spinse ad intraprendere la carriera medica, e nel 1912 si laureò in medicina. Il suo orientamento era differente da quello degli altri suoi colleghi. Era più orientato a capire la personalità dell’ammalato, e si rese conto che questa influenzava enormemente il decorso della malattia, sia in senso negativo che positivo. Era convinto che le malattie dovevano essere curate in modo dolce, indolore e in totale assenza di tossicità. I suoi studi continuavano, ma nel 1917 gli fu diagnosticato un tumore che gli lasciava solo tre mesi di vita. Dopo un’iniziale momento di sconforto, decise di trascorrere gli ultimi mesi della sua vita in laboratorio, alla ricerca di rimedi naturali, che potessero aiutare gli altri. Dopo i tre mesi Bach era in vita e la malattia stava regredendo. Sperimentò sulla sua pelle che una grande passione e la forza dello spirito di sopravvivenza può sconfiggere un male invincibile. Gli anni passavano e i suoi studi procedevano. Ma ad un certo punto della sua vita decise di trasferirsi nelle campagne gallesi, per cercare nella natura i rimedi alle malattie. Fu qui che trovò i fiori che gli permisero di creare i primi rimedi floreali. Questi fiori, i “fiori di Bach” appunto, agiscono sulle emozioni negative. Nel 1936 Bach morì nel sonno.

Personalmente non ho mai provato i fiori di Bach, ma mi sono ripromessa di comprarli! Quando sono stata alla fiera di Bologna, in occasione del SANA sponsorizzavano una casa produttrice, la NATUR.SPIRITUAL S.r.l. Sembra sia una delle poche che rispetta la “ricetta” originale del dottor Bach.

2 pensieri su “La storia del dottor Bach e dei suoi fiori

  1. Bella la storia! Ma in che forma si prendono questi fiori? Cmq provali e se agiscono davvero sulle emozioni negative (rimuovendole) facci sapere🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...